Facebook di Intermedia Gruppo CaltagironeFACEBOOK Twitter di Intermedia Gruppo CaltagironeTWITTER Linkedin di Intermedia Gruppo CaltagironeLINKEDIN Canale Youtube di Intermedia Gruppo CaltagironeYOUTUBE Instagram di Intermedia Gruppo CaltagironeINSTAGRAM
Prenota la tua visita Immobili in affitto Immobili in vendita Job opportunity

News

Come sono cambiati nel tempo i modi di vivere la casa? 2 agosto 2022

Come sono cambiati nel tempo i modi di vivere la casa?

Gli italiani e la casa, storia di un grande amore. Ma anche di un forte senso d’appartenenza e d’identità, al punto tale che le mura domestiche hanno contribuito a generare, nel corso dei decenni, il cambiamento di usi e costumi dell’intero Paese. 

Si modificano le abitudini e di riflesso mutano l’organizzazione degli spazi e l’arredamento delle case. 

Di cosa ci parlano queste trasformazioni?  

Lo scorso aprile l’istituto di ricerca italiano GfK ha presentato un’analisi dettagliata di come sta evolvendo il concetto di abitare, in cui i macro fattori individuati come motore di questo passaggio sono principalmente tre: 

  • Mutate realtà familiari (per numero e caratteristiche dei componenti). 
  • Diversi stili di vita, che influenzano il modo in cui gli immobili sono progettati ed arredati. 
  • Le novità tecnologiche, impensabili fino a qualche anno fa. 

Gli italiani e la casa: i principali cambiamenti avvenuti negli anni

Da un punto di vista tangibile, quali sono le modifiche avvenute nelle case degli italiani?  
Di certo gli ambienti sono diventati sempre più funzionali, fino a ridefinire l’organizzazione della routine domestica. 

  1. La zona living risulta oggi lo spazio principale all’interno di un’abitazione, arrivando a occupare fino al 45% della metratura totale.  
    Spesso il salotto è in realtà un open space in cui il momento del cibo si sposa con quello della socialità e dell’aggregazione. 
     
  2. La cucina, che in precedenza ricopriva una porzione spesso piccola ma separata, viene così ripensata, trasformandosi di frequente in un angolo cottura integrato alla zona living.  
     
    Il risultato è un’unica stanza più ampia, polifunzionale che incentivi la convivialità. 
  3. Diminuiscono le dimensioni delle camere da letto diventando esclusivamente il luogo in cui riposare, comodi. 
     
  4. Meno spazio dedicato alla stanza per dormire ma - ove possibile - di più per il bagno, o meglio, i bagni.  
    Sì, perché anche i più piccoli sono una risorsa indispensabile.  
    A maggior ragione se “en suite”, cioè accessibili direttamente dalla camera da letto. 
     
  5. Gli elettrodomestici, spesso scelti con una particolare attenzione all’estetica, sono protagonisti degli ambienti: si pensi alle nuove televisioni o anche ai frigoriferi, che tornano a essere un’entità a sé rispetto al resto della cucina, assumendo quindi il ruolo di elemento d’arredo. 
     
  6. Una nuova attenzione per gli spazi esterni con panorama.
    Soprattutto nell’ultimo periodo è aumentato il desiderio di abitare in appartamenti ai piani alti o addirittura all’attico, soluzioni abitative molto ambite; così come si è diffusa fortemente la richiesta di ampi balconi, terrazze o giardini che permettano di vivere all’aperto pur restando nella pace della propria abitazione. 

Quello che in molti si sono chiesti negli ultimi due anni è come sta cambiando il modo di vivere la casa dopo la pandemia e la risposta è presto data: è aumentato in modo considerevole il tempo trascorso tra le mura, anche per cenare o incontrare gli amici per un aperitivo oppure per seguire corsi online, lezioni di fitness comprese.  
Questi ultimi cambiamenti sono imputabili soprattutto ai mutati stili di vita dei Millennials, generazione che – stando a uno studio americano – trascorre in casa il 70% di tempo in più rispetto al resto della popolazione. 

Cresce anche il desiderio di diversi stili d’arredamento.  
Un articolo della rivista statunitense The Atlantic promuove una tesi suggestiva, cioè che questo lungo periodo di estetica dell’assenza (strade deserte, scaffali del supermercato vuoti) e la mancanza di personalizzazione (le mascherine, gli incontri solo online) abbia sepolto la moda del minimalismo in favore di colori, stampe e oggetti vivaci, una sorta di antidoto alla malinconia. Insieme a piante, luci calde e materiali naturali, tutti elementi che danno la sensazione di essere accolti. 

Cerchi un appartamento in linea con le nuove esigenze? Intermedia ti offre un’ampia varietà di soluzioni abitative, in diverse zone di Roma, perfette per dare vita al mondo domestico che desideri. Contattaci per informazioni e per prenotare la tua visita.