Questo sito web utilizza dei cookies, anche di terze parti, al fine di raccogliere informazioni statistiche sugli utenti utili ad indirizzare loro messaggi promozionali in linea con le loro preferenze. Per negare il consenso a tali cookies, clicca qui. Se prosegui la navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso (ad esempio, di un'immagine o di un link) manifesti il tuo consenso all'uso dei cookies.
Facebook di Intermedia Gruppo CaltagironeFACEBOOK Twitter di Intermedia Gruppo CaltagironeTWITTER Linkedin di Intermedia Gruppo CaltagironeLINKEDIN Canale Youtube di Intermedia Gruppo CaltagironeYOUTUBE Instagram di Intermedia Gruppo CaltagironeINSTAGRAM
Prenota la tua visita Cerca il tuo immobile Job opportunity

News

Come risparmiare in casa? Ecco cinque consigli utili per ridurre le spese di tutta la famiglia.

Come risparmiare in casa? Ecco cinque consigli utili per ridurre le spese di tutta la famiglia.

Bollette, spesa al supermercato, acquisti per la scuola, abbonamenti in palestra o per i mezzi pubblici, pay tv: in un mese, le uscite per soddisfare le esigenze di tutta la famiglia sono molte e, quindi, possono influire in modo negativo sui conti. Come risparmiare in casa, ma anche fuori e più in generale nella vita di tutti i giorni? Non è necessario essere radicali, vivendo al buio e al freddo con le candele sempre accese e tre maglioni addosso per riscaldarsi, né evitare qualsiasi cena fuori o qualche sfizio in più, ogni tanto. Esistono alcuni trucchetti, o meglio delle buone abitudini per risparmiare in casa, abbassare i consumi, tenere sotto controllo le spese. Scoprile in questo articolo, continua a leggere.
 

Cinque trucchi e altrettante buone abitudini per risparmiare in casa (e un consiglio per farlo anche fuori).

Tra consigli della nonna e modi intelligenti per non sprecare, abbiamo raccolto cinque buone, anzi ottime abitudini che ci permetteranno di risparmiare in casa:

1. Calcola il giusto budget.

Per non rischiare di arrivare a fine mese con il portafoglio troppo leggero, la formula è semplice: sommiamo le entrate, sottraiamo gli importi delle spese fisse (bollette, rate, ecc.) e dividiamo la parte rimanente per quattro settimane. Il risultato ottenuto è la somma massima che possiamo spendere ogni settimana.

2. Il risparmio inizia dalla spesa (quella al supermercato).

Per spendere meno quando facciamo provviste per la settimana, ecco qualche trucchetto utile:

  • Scegliamo con criterio: abbiamo davvero bisogno di quella confezione di snack in più?
  • Al supermercato, andiamo dopo aver mangiato. È una questione psicologica: se abbiamo fame, rischiamo di mettere nel carrello alimenti golosi ma che non sono strettamente necessari.
  • E poi, compriamo di sera: prima della chiusura, molti negozi e supermercati propongono cibi in sconto, soprattutto se prossimi alla scadenza.
  • Perché non provare lo sfuso? Legumi, pasta, riso ma anche detersivi costano meno se acquistati senza contenitore.
  • Impariamo a calcolare il prezzo al chilo (a volte è indicato già sul cartellino) e scegliamo il prodotto più conveniente.

3. In cucina, occhio al frigorifero.

Lo sapevi che se utilizziamo il frigorifero correttamente, mantenendo ogni alimento nel modo corretto, possiamo risparmiare energia? Impariamo a organizzarlo:

  • In basso, nella parte più fredda, è il posto giusto per carne e pesce.
  • Possiamo riempire la parte centrale di uova, latticini, panna, dolci a base di crema e di tutti quei prodotti da conservare in frigorifero dopo l’apertura.
  • La zona superiore è tendenzialmente quella meno fredda. Qui trovano spazio verdure e frutta che potrebbero danneggiarsi se la temperatura è troppo bassa.
  • Ai lati ci vanno tutti quegli alimenti che necessitano solo di una leggera refrigerazione.

Inoltre, non riempiamo eccessivamente il frigorifero, evitiamo di inserire alimenti caldi e ricordiamoci di pulire o sostituire periodicamente le guarnizioni: tutto questo ci aiuterà a mantenere la giusta temperatura, a preservare correttamente gli alimenti e a non sprecare eccessiva energia.

4. Non razionare il consumo di energia: razionalizzalo.

Per minimizzare il consumo di acqua, gas e corrente elettrica e il loro impatto sulla spesa mensile, impariamo a utilizzare in modo intelligente l’energia:

  • Se crediamo di spendere troppo, il primo passo è rivedere i contratti di fornitura.
  • Spegniamo l’acqua mentre ci laviamo i denti o ci insaponiamo.
  • E poi, non dimentichiamoci di luci e apparecchi elettronici: non lasciamoli accesi, e nemmeno in stand-by.
  • Per fare il bucato, meglio usare le basse temperature e avviare la lavatrice di sera, sempre a pieno carico. Stesso discorso vale per la lavastoviglie.
  • Per scaldare senza sprecare, i termosifoni devono essere sgombri, non coperti da tende o mobili.

5. Riusa, ricicla e cucina.

Come risparmiare davvero in casa? La risposta è semplice, forse scontata ma sempre efficace: acquistiamo meno, ricicliamo di più. Ma anche creiamo, costruiamo e prepariamo ciò che possiamo direttamente con le nostre mani e con ciò che abbiamo a disposizione: è meglio per la nostra famiglia, e fa bene all’economica domestica. Ecco qualche idea:

  • Evitiamo i cibi pronti, il loro prezzo è talvolta molto elevato. Divertiamoci in cucina, allora!
  • Eliminiamo dalla tavola i prodotti monouso, come tovaglioli e stoviglie di carta. Volendo, possiamo trovare una valida alternativa anche ai molti sacchetti di plastica che utilizziamo per eliminare la spazzatura.
  • Per i bimbi, perché non provare i pannolini lavabili? Sono ecologici ma anche convenienti.
  • Puliamo casa con prodotti naturali: aceto e bicarbonato sono super efficaci!
  • Quando facciamo la spesa, portiamo con noi un sacchetto di stoffa. E riutilizziamolo anche la volta successiva.
  • Troviamo il modo per dare nuova vita agli scarti: l’acqua di cottura di pasta e verdure è perfetta per bagnare le piante di casa, i fondi di caffè allontano formiche e lumache dal giardino, il limone tagliato a metà elimina i cattivi odori dal frigorifero.

Per risparmiare a casa, facciamolo anche fuori.

Per ottimizzare davvero le uscite di tutta la famiglia, facciamo attenzione anche alle piccole spese di quotidiane: sigarette, caffè al bar, gratta e vinci, pranzi al ristorante. Ciò non significa che dobbiamo limitare la nostra vita sociale o privarci di ciò che ci piace fare: se amiamo leggere, troviamo romanzi e fumetti gratis in libreria; se ci piace il cinema, l’abbonamento conviene rispetto ai singoli biglietti; per lo shopping, possiamo scegliere negozi di seconda mano e muoverci in città con i mezzi pubblici, approfittando magari di biglietti giornalieri.

 

Oltre a come risparmiare in casa, possiamo consigliarti anche (e soprattutto) in merito all'acquisto o alla locazione: lo sai che abbiamo promozioni speciali su tantissimi immobili a Roma? Contattaci per informazioni.