Facebook di Intermedia Gruppo CaltagironeFACEBOOK Twitter di Intermedia Gruppo CaltagironeTWITTER Linkedin di Intermedia Gruppo CaltagironeLINKEDIN Canale Youtube di Intermedia Gruppo CaltagironeYOUTUBE Instagram di Intermedia Gruppo CaltagironeINSTAGRAM
Prenota la tua visita Immobili in affitto Immobili in vendita Job opportunity

News

Prorogato il Bonus casa giovani 2022: ecco come funziona

Prorogato il Bonus casa giovani 2022: ecco come funziona

Con la Legge di Bilancio il Governo ha prorogato di sei mesi il Bonus prima casa under 36 2022, spostando la scadenza dal 30 giugno al 31 dicembre. Ma in cosa consiste esattamente questa agevolazione e quali sono i requisiti per usufruirne?

Bonus prima casa giovani 2022: i 7 punti fondamentali da conoscere

Promossi per aiutare gli under 36 che vogliono acquistare la prima casa, i vantaggi termineranno alla fine di quest’anno. Proviamo quindi a riassumere brevemente tutto quello che c’è da sapere sul Bonus casa giovani 2022:

  1. Hanno diritto a richiederlo i maggiorenni che non abbiano compiuto 36 anni d’età durante l’anno nel quale l’atto viene stipulato e il cui ISEE (indicatore della situazione economica equivalente) non superi i 40.000 euro.
  2. L’acquisto della prima casa deve essere effettuato in un periodo compreso tra il 26 maggio 2021 e il 31 dicembre 2022.
  3. Con questa agevolazione lo Stato tutela anche quelle persone che non hanno un contratto a tempo indeterminato, garantendo sull’80% della quota capitale e soprattutto per quei mutui considerati a rischio.
  4. In caso di mutuo e finanziamenti erogati per l’acquisto, la costruzione e la ristrutturazione di immobili a uso abitativo, il Bonus prima casa giovani 2022 contempla l’esenzione dall’imposta sostitutiva. Il valore del mutuo non deve superare i 250.000 euro.
  5. Qualora l’acquisto sia esente da Iva, questa norma di favore prevede l’esonero da tasse e imposte di registro, da quella ipotecaria e da quella catastale.
  6. Se l’atto è soggetto a Iva, il Bonus casa giovani 2022 riconosce un credito d’imposta di ammontare pari all’Iva corrisposta: questo può essere usato in diminuzione delle imposte di registro, ipotecaria, catastale o di quelle sui redditi delle persone fisiche e utilizzato in compensazione tramite modello F24.
  7. La casa deve essere adibita ad abitazione principale, e la residenza deve esservi trasferita entro 18 mesi dall’atto.

Rientri in tutti i requisiti e stai cercando casa? Contattaci! In Intermedia abbiamo moltissime soluzioni adatte ai giovani e tanta voglia di accompagnarli in questa scelta importante.