Questo sito web utilizza dei cookies, anche di terze parti, al fine di raccogliere informazioni statistiche sugli utenti utili ad indirizzare loro messaggi promozionali in linea con le loro preferenze. Per negare il consenso a tali cookies, clicca qui. Se prosegui la navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso (ad esempio, di un'immagine o di un link) manifesti il tuo consenso all'uso dei cookies.
Facebook di Intermedia Gruppo CaltagironeFACEBOOK Twitter di Intermedia Gruppo CaltagironeTWITTER Linkedin di Intermedia Gruppo CaltagironeLINKEDIN Canale Youtube di Intermedia Gruppo CaltagironeYOUTUBE Instagram di Intermedia Gruppo CaltagironeINSTAGRAM
Prenota la tua visita Cerca il tuo immobile Job opportunity

News

A cosa fare attenzione quando si compra casa

A cosa fare attenzione quando si compra casa

Quando si compra casa, bisogna fare attenzione, soprattutto perché è un momento in cui è facile farsi prendere dall'entusiasmo. È normale, l'atto del comprare un'abitazione di per sé genera emozioni positive, il rischio però è che queste distraggano dall'obiettivo: comprare bene. Di sicuro, quando una casa non è giusta, ci si accorge e non bisogna dare troppa attenzione ai particolari: la prima selezione avviene in automatico, ed è basata sulle sensazioni. Se non è la casa che fa al caso nostro, non la si considera e ci si accorge dopo pochi istanti. Il problema nasce quando invece si viene catturati dall'abitazione, quando ci si innamora a prima vista: in quel caso, l'entusiasmo divampa e si presta meno attenzione ai dettagli.

I dettagli a cui prestare maggiore attenzione quando si effettua la visita

Ma i dettagli, quando si affronta un acquisto importante (sia dal punto di vista economico che simbolico e umano), sono fondamentali. Dal punto di vista economico, molti dimenticano che al prezzo dell'immobile bisogna aggiungere circa un 10% per le spese. Oltre all'Iva (se la casa è nuova) o l'imposta di registro (se la casa è di seconda mano) ci sono le imposte catastali. Ecco perché ci sono alcune cose a cui bisogna fare attenzione quando si compra casa. E alcune domande da porre, sempre e comunque. Dal punto di vista simbolico e umano, la casa dovrà essere longeva e sicura, a garanzia dell'investimento. E questa è una partita che si decide sulle piccole cose, sui dettagli da scovare quando la si visita.

Per quanto riguarda le cose da osservare, è importante aguzzare sempre la vista e scannerizzare con lo sguardo i particolari, alla ricerca di:

  • Crepe nei muri

  • Macchie di umidità

E bisogna tendere le orecchie per captare i rumori, eventuali vicini molesti e eccessivo inquinamento acustico.

Cosa chiedere quando si vuole comprare casa

Bisogna poi chiedere alcune cose, senza aver paura di risultare eccessivamente pignoli. È importante risalire alla storia dell'abitazione, raccogliendo più informazioni possibile. In particolare, quando si compra casa è meglio chiedere:

  • la visura catastale, cioè il documento rilasciato sempre dallo stesso ufficio del territorio presso l’Agenzia delle Entrate che individua l’esatta ubicazione di un bene immobile 

  • l'atto di provenienza dell’immobile,

  • un'ispezione ipotecaria e una visura ipotecaria,

  • il certificato di agibilità,

  • all’amministratore dell'eventuale condominio, una certificazione sullo stato dei pagamenti.

Dunque in riepilogo bisogna:

  • verificare che l’ultimo atto di provenienza non sia un atto di donazione, e che non vi siano state donazioni negli ultimi 20 anni;

  • verificare se sull’immobile insistono ipoteche;

  • verificare se l’immobile è oggetto di pignoramento;

  • verificare che l’immobile possieda il certificato di regolarità urbanistica che dichiari la conformità dello stesso a quanto depositato nei pubblici registri.

In più, secondo le nuove regole sull’ape (attestato di prestazione energetica), il venditore è obbligato a fornire la documentazione che attesta la classe energetica dell’immobile e soprattutto per gli impianti realizzati dopo il 2008: controlliamo che venga fornito tutto.

Controllo del prezzo a seconda dei difetti

Quando si compra una casa, non esitiamo nel porre domande al venditore o all'agente immobiliare sul prezzo. E soprattutto sulla motivazione dietro al prezzo stesso. Poi svolgiamo una nostra analisi di mercato, comparandolo con abitazioni simili. E dopo facciamo domande sugli impianti, che incidono nel prezzo nel seguente modo, assieme ad altri aspetti:

  • riscaldamento autonomo +5%;

  • abitazione con più bagni +5%;

  • piano attico + 20%;

  • riscaldamento autonomo +5%;

  • piano seminterrato – 30%;

  • piano terra – 20%;

  • piano terra con giardino – 15%;

  • piano 2° senza ascensore -5%;

  • dal terzo piano in poi senza ascensore – 10% per ogni piano;

  • assenza di riscaldamento -5%;

  • impianto elettrico non conforme -5%.

Intermedia risponde a tutte le tue domande, e anche di più, garantendoti la massima trasparenza e accompagnandoti passo dopo passo nel percorso per comprare casa. Contattaci per averne prova.