Questo sito web utilizza dei cookies, anche di terze parti, al fine di raccogliere informazioni statistiche sugli utenti utili ad indirizzare loro messaggi promozionali in linea con le loro preferenze. Per negare il consenso a tali cookies, clicca qui. Se prosegui la navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso (ad esempio, di un'immagine o di un link) manifesti il tuo consenso all'uso dei cookies.
Facebook di Intermedia Gruppo Caltagirone Twitter di Intermedia Gruppo Caltagirone Linkedin di Intermedia Gruppo Caltagirone Canale Youtube di Intermedia Gruppo Caltagirone Instagram di Intermedia Gruppo Caltagirone
Prenota la tua visita Cerca il tuo immobile Job opportunity

News

Le idee per organizzare un angolo bar in casa

Le idee per organizzare un angolo bar in casa

Una delle tendenze del momento per arredare la casa è l’angolo bar. Non è soltanto uno sfizio per chi ama il mondo dei drink e vuole una zona dedicata per la preparazione dei cocktail, senza dover andare al bar ogni volta, ma è anche un’idea utile a dare un tocco di classe allo spazio abitativo e differenziarlo rispetto alle altre case. Le idee per l’angolo bar in casa sono numerose, gli stili sono infiniti, le soluzioni possono soddisfare sia chi non ha intenzione di spendere molto che i veri appassionati, l'importante è considerare tutte le alternative per creare un progetto su misura rispetto alle esigenze e al proprio gusto.

L’angolo bar era un must negli anni ’70 in cui le abitazioni erano più ampie, la disponibilità economica più elevata ed era maggiormente valorizzato il tempo libero. La crisi economica e la vita sempre più frenetica hanno diminuito i momenti di relax come le feste o le cene casalinghe, e così sono calati gli angoli bar in casa. Negli ultimi anni però la tendenza si è nuovamente invertita: le persone hanno bisogno di momenti di svago e spesso li ritagliano in casa. Il “fai da te” ha così ritrovato linfa sia per quanto riguarda la cucina che per i momenti di intrattenimento (i film o le serie tv, ad esempio, ma anche la lettura) o per i drink dopo cena. Così, parallelamente, in casa sono aumentati gli spazi adibiti a questi scopi, tra cui appunto l’angolo bar.

Idee per la collocazione di un angolo bar in casa

Per progettare un angolo bar in casa bisogna prima organizzare le idee. Il primo aspetto da valutare è la posizione: dove è meglio inserire l’angolo bar? Meglio avere una nicchia di spalla al soggiorno da arredare con un piccolo bancone e qualche mensola per appoggiare le bottiglie, ma nel caso in cui non dovesse esserci abbastanza spazio bisognerà ingegnarsi con dei mobili su misura da inserire nella zona living, che rimane più indicata per l’angolo bar in casa. Esistono infatti dei mobili che disegnano lo spazio senza bisogno di divisioni fisiche: un bancone ad “isola”, cioè disposto a distanza dai muri, disegna l’angolo bar ed è piacevole da vedere dal soggiorno. Per chi dovesse avere meno spazio la migliore idea per l’angolo bar in casa è un mobile adiacente al muro, come se fosse un piano cucina, ma adibito a bar. Nel caso in cui si volesse mascherare esistono dei pannelli scorrevoli o a scomparsa che coprono il mobile e valorizzano lo spazio del soggiorno grazie a particolari effetti materici.

Altre idee per l’angolo bar in casa suggeriscono l’utilizzo della zona esterna, qualora ci fosse. Esistono banconi da esterno che possono essere sfruttati in particolare in occasione di cene o feste in terrazza o in giardino, ma anche come supporto alla vita quotidiana all’interno della casa, a patto che siano coperti con una tettoia o un pergolato. La regola generale, in ogni caso, è che l’angolo bar sia, appunto, un “angolo”, cioè che non ostacoli il movimento delle persone all’interno degli spazi.

Idee di complementi per l’angolo bar in casa

Una volta individuata la posizione per il drink corner ci si può concentrare sulla tipologia di arredi da inserire. Le opzioni sono essenzialmente due. La prima è adeguarsi allo stile preesistente, dotandosi di componenti dello stesso gusto. La seconda è una scelta di rottura: essendo l’angolo bar aggiunto nella casa, si può pensare di “denunciarlo” tramite arredi di uno stile completamente diverso. Non esiste una scelta corretta e una sbagliata, è semplicemente una scelta. Lo stile può essere di ogni tipo, da quello nordico o minimal, a quello classico in legno che richiama i pub, o ancora lo stile liberty con l’abbinamento di ferro e vetro che richiama le credenze originali della fine del secolo scorso.

Come comporre l’angolo bar

Per comporre l’angolo bar in casa è essenziale il bancone da lavoro su cui poter preparare i cocktail. L’ideale è dotarlo di lavandino, qualora fosse possibile usufruire dell’aggancio alle tubature dell’acqua sanitaria. Le dimensioni raccomandate del bancone sono: in larghezza un minimo di 35 centimetri, fino ad un massimo di 50, mentre in lunghezza dipende dalla disponibilità dello spazio ma come minimo servono 100 centimetri. Per completare l’angolo bar casalingo sono necessarie alcune mensole su cui appoggiare le bottiglie, e nel caso qualche sgabello da posizionare di fronte al bancone per richiamare l’atmosfera dei bar veri e propri.

La strumentazione per l’angolo bar in casa

Naturalmente è necessario un corredo per valorizzare l’angolo bar. In questo caso le idee seguono il manuale del barista: servono tutti gli strumenti da lavoro, quali colini, misurini, shaker, mixing glass e bar spoon, ma anche barattoli e contenitori per le spezie, tappi per il dosaggio, cavatappi, secchielli per il ghiaccio e – ovviamente – bicchieri ad hoc per ogni cocktail. Unendo tutte queste idee è possibile comporre il perfetto angolo bar in casa, a patto di avere un po’ di immaginazione e una sana passione per il mondo dei cocktail o per la progettazione degli interni della propria abitazione.