Utilizzando questo sito accetti l'uso di cookie per analisi e contenuti personalizzati. Approfondisci
Facebook di Intermedia Gruppo Caltagirone Twitter di Intermedia Gruppo Caltagirone Linkedin di Intermedia Gruppo Caltagirone Canale Youtube di Intermedia Gruppo Caltagirone Instagram di Intermedia Gruppo Caltagirone
Prenota la tua visita Cerca il tuo immobile Job opportunity

News

Le regole dell’assemblea condominiale per chi cerca un immobile in vendita a Roma

Le regole dell’assemblea condominiale per chi cerca un immobile in vendita a Roma

Per chi è proprietario di una casa o è in cerca di un immobile in vendita a Roma partecipare ad un'assemblea condominiale non è solamente un diritto, ma può essere visto anche come un dovere: spesso le decisioni prese in assemblea sono di grande importanza per il presente e futuro della qualità della vita del condominio.

Esistono però norme e comportamenti che sono fondamentali per poter dar vita ad un'assemblea virtuosa che non si trasformi in una sfida tra cittadini. Lo status di condomino (proprietario dell’immobile) è ovviamente la condizione essenziale per aver diritto ad essere convocati e quindi a partecipare all'assemblea.

Il mancato ricevimento dell'avviso di convocazione non impedisce al condomino di intervenire all'assemblea, se comunque informato. È buona norma che per intervenire all'assemblea il condomino si segua qualche passaggio: avere cognizione di causa degli argomenti all'ordine del giorno da discutere, è opportuno informarsi delle materie e dell'ammontare delle spese da affrontare; in caso di argomenti molto tecnici è buona prassi farsi accompagnare o rappresentare da professionista specializzato in materia.

Immobili in vendita a Roma: conoscere le regole dell’assemblea.
Prima della discussione di ogni argomento all'Ordine del Giorno chiedere al presidente accertarsi se sussista il quorum necessario per la relativa deliberazione.

La mancanza del quorum impedisce la deliberazione ma non vieta il procedere a discussioni sull'argomento in questione. Bisogna poi ricordare che il voto deve essere espresso al momento della votazione indetta dal presidente: altro passaggio importante da ricordare è che l'eventuale allontanamento di uno o più intervenuti, dopo la regolare costituzione dell'assemblea, non incide sulla validità del quorum costitutivo. Cioè l'assemblea regolarmente costituita, in cui successivamente venga meno il numero legale, può discutere i problemi ma senza giungere ad alcuna delibera sul punto.

Tramite il nostro blog vogliamo informare i nostri clienti sulla ricca offerta di appartamenti e case in affitto, ma riteniamo sempre importante fare cultura e affiancare chi cerca un immobile in vendita a Roma.

Contattaci per conoscere la nostra offerta immobiliare.