Questo sito web utilizza dei cookies, anche di terze parti, al fine di raccogliere informazioni statistiche sugli utenti utili ad indirizzare loro messaggi promozionali in linea con le loro preferenze. Per negare il consenso a tali cookies, clicca qui. Se prosegui la navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso (ad esempio, di un'immagine o di un link) manifesti il tuo consenso all'uso dei cookies.
Facebook di Intermedia Gruppo Caltagirone Twitter di Intermedia Gruppo Caltagirone Linkedin di Intermedia Gruppo Caltagirone Canale Youtube di Intermedia Gruppo Caltagirone Instagram di Intermedia Gruppo Caltagirone
Prenota la tua visita Cerca il tuo immobile Job opportunity

News

Case nuove a Roma: ottimo investimento!

Case nuove a Roma: ottimo investimento!

E’ ancora un momento favorevole per chi vuole comprare case nuove a Roma. Il mercato delle abitazioni continua ad essere favorevole per chi vuole comprare, con prezzi ancora stabili o in flessione in un quadro di crescita dei volumi di compravendita. La perdita di valore riguarda in particolare le abitazioni usate e periferiche (-22%), mentre per le nuove si registra un aumento e quindi un buon investimento.

I prezzi delle case nuove a Roma
Dal 2010 i prezzi sono scesi del 15,8% (-22% per le case esistenti) e ancora nel secondo trimestre del 2018 il prezzo medio delle abitazioni registra una flessione dello 0,2% rispetto allo stesso trimestre del 2017, calo meno significativo però rispetto al -0,5% del trimestre precedente.

Il segno meno su anno, è dovuto alle abitazioni definite “usate” che registrano un calo dei prezzi tendenziale dello 0,7%, mentre le abitazioni nuove (che però pesano poco più di un quinto sull'indice generale) registrano un aumento dei prezzi di +1,6%.

Intermedia Gruppo Caltagirone, per esempio, propone case di nuova costruzione a Roma a partire da 115 mila euro per un monolocale, 145 mila euro per un bilocale e 250 mila euro per trilocali a Roma Nord.

Case nuove a Roma, analisi dell’Istat
Se ci si raffronta invece con il trimestre precedente appare una leggera ripresa dei prezzi su base nazionale con un +0,8% e qui anche le case “usate” registrano un incremento di prezzo dello (0,7%). Questo il quadro che emerge dai dati dell'Istat diffusi nei giorni scorsi, che sottolineano la conferma di “una fase di crescita dei volumi di compravendita” (+5,6% l'incremento tendenziale registrato nel periodo dall'Osservatorio del Mercato Immobiliare dell'Agenzia delle Entrate).

Tuttavia si registra una certa eterogeneità degli andamenti dei prezzi. Infatti il Centro insieme con Sud e Isole registrano una flessione tendenziale dei prezzi delle abitazioni più marcata di quella nazionale (rispettivamente -1,6% e -0,6%). Per contro, nel Nord-Ovest i prezzi delle abitazioni crescono (+0,7%) mentre sono stabili nel Nord-Est.